Accademia Trentina di Scienze e Filosofia – Presentazione dello statuto e finalità

  ACCADEMIA TRENTINA DI SCIENZE E FILOSOFIA   PRESENTAZIONE DELLO STATUTO     L’Accademia Trentina di Scienze e Filosofia riunisce studiosi, ricercatori ed esperti di ogni disciplina scientifica e filosofica, con l’obiettivo di incrementare e arricchire attraverso il dialogo interdisciplinare ed incontri pubblici a carattere tematico il patrimonio culturale e scientifico della nostra provincia. L’Accademia vuole dunque essere in primis … Continua a leggere

Azione e visione del mondo

Ogni unità di vissuto è uno spiraglio sul mondo, che apre prospettive sempre nuove su di esso e da cui trae vigore e sostentamento la concezione che abbiamo di noi stessi rispetto al mondo e della nostra posizione all’interno di esso. L’agire umano è sempre frutto di una ermeneutica originaria, a partire da cui il mondo viene raggiunto, compreso e … Continua a leggere

Ermeneutica della vita quotidiana

Il circolo ermeneutico è un dato reale e di fatto, frutto della dimensione del presente storico a cui apparteniamo. Noi siamo nel mondo e, in quanto essere-nel-mondo, ne siamo costruttori. L’epoca in cui viviamo non è frutto dei “grandi” e dei “potenti”, non è un qualcosa da accettare con passività dal singolo individuo, ma è qualcosa da costruire giorno per … Continua a leggere

Considerazioni sull’introduzione a “Essere e tempo” di Heidegger

Metafisica e problema dell’essere non sono sinonimi secondo Heidegger: può esistere – come è avvenuto nella sua rinascita contemporanea – una metafisica che dimentica l’essere[1]. Se teniamo conto degli sviluppi della metafisica di matrice filosofico-cristiana da un lato (Edith Stein, Jacques Maritain), del formarsi di ontologie formali dall’altro (Nicolai Hartmann), la critica heideggeriana parte da un punto di vista sui … Continua a leggere

Pensieri di un realista

Ecco cosa significa essere realisti, nel senso autentico. Attenersi alla realtà con quella dolorosa onestà intellettuale, percorrendo quelle vie conoscitive che ne disvelano da un lato la totale inesauribilità, dall’altro il tremendo silenzio. Il realista è colui che scopre il vero al fondo delle cose; colui a cui la realtà appare grande e maestosa, ma totalmente indifferente; colui che soffre … Continua a leggere

Razionalità e ragionevolezza

E’ bello poter assistere ad un dibattito culturale vivace, come quello cui stiamo assistendo sul sito web [www.libertaepersona.org]. Questo ci fa capire come un messaggio realmente universale come quello cristiano sia enorme, profondo. Leggendo i commenti all’articolo di Antonio ho avuto la conferma di quello che Messori diceva venerdì sera: che un messaggio cristiano, veramente cristiano, non porta all’unità ma … Continua a leggere

Un senso alla preghiera

Trento, marzo 2009   Ci ritroviamo riuniti per dare corpo alle parole di Cristo: esse, come fiamma, ci animano e ci danno la vita. Vivere le parole di Cristo significa lasciarci condurre in un percorso, il percorso del divenire cristiano. Un cammino di conoscenza che da una pura introspezione di noi stessi, porta ad una educazione verso l’altro. Così il … Continua a leggere

Popolo e sovranità in Ernst Wolfgang Bockenforde

PARTE PRIMA   Lo Stato democratico   «L’istituzione della democrazia come forma di Stato e di governo implica non l’annullamento o il superamento di un dominio politico organizzato in senso statale, quanto piuttosto una determinata organizzazione di tale dominio»   (E. W. Bockenforde, La democrazia come principio costituzionale)       1. Cenni preliminari Quella demarcata da Ernst Wolfgang Bockenforde … Continua a leggere

Ontologia negativa – Abbozzi

Ricercare e interrogare attorno ad uno strumento d’uso comune come la sedia – in fin dei conti cosa è una sedia – è un problema ontico. La sedia difatti, in quanto ente tra enti, collocato in uno spazio e in un tempo, dunque intramondano, è legato ad una causa d’essere e dunque, ipotizzandone l’esistenza, all’Essere. Proprio quest’ultima connessione tra  Essere … Continua a leggere

Edith Stein – “Scientia Crucis” ed il senso della Croce

1. La figura di Edith Stein è affascinante, come la sua vita è molto variegata e per questo feconda: nella sua vita si è occupata di filosofia, pedagogia e educazione, riflessioni ti tipo spirituali. Gradirei moltissimo parlare con voi questa sera di tutti questi temi: l’approccio che Edith Stein intrattiene con la conoscenza e l’educazione rappresenta davvero un modello di … Continua a leggere